Urbanistica e Lavori pubblici.

l consumo di territorio è arrivato ormai a livelli non più incrementabili senza minacciare gravemente il patrimonio paesaggistico, con qualche rara eccezione.
La visione che proponiamo è quella della Smart city che nasce dalla convinzione che solo dando uno sviluppo davvero sostenibile alla città, potremo garantirne un futuro. Ciò sarà possibile solo integrando le diverse specificità e i diversi settori per poter ottenere un risultato di rilievo ed in armonia con la natura.

La conseguenza dell’adesione al patto dei sindaci porta alla stesura di adeguati documenti integrativi alPRG per la “sostenibilità” energetica ed ambientale in edilizia oltre che una sua revisione; questo non comporta in assoluto la stesura di un nuovo PRG, ma di una sua variante.

Nell’occasione si potrà intervenire anche in altri ambiti del P.R.G. per armonizzarlo alle nuove esigenze (il PRG vigente è ormai datato).

Alcune rivisitazioni potranno per esempio fissare vincoli restrittivi, in accordo con la normativa regionale e nazionale vigente, in materia di bioedilizia e bioarchitettura, oltre che definire modalità di assegnazione diopportuni incentivi o agevolazioni economiche calibrati sull’effettivo impegno progettuale e realizzativo dimostrato dall’intervento, oppure ancora mirare alla semplificazione delle pratiche edilizie in ottica di agevolazione degli interventi in materia di risparmio energetico. Risulta inoltre ormai scontato che non siapossibile incrementare l’uso del suolo rimasto libero dall’ edificazione, occorre concentrarsi sul riuso e sulla valorizzazione del patrimonio edilizio esistente, con una particolare attenzione al tema del social housing.

Da avviare

6 azioni da avviare

Azioni


Da avviare
Revisione del vigente P.R.G.

con meccanismi di regolamentazione e incentivazione (attraverso indici premiali) verso il risparmio energetico, recupero e riuso, ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche.

programma di rigenerazione urbana
riusiamo verbania

Occorre poi concretizzare il programma di rigenerazione urbana attraverso la promozione dell’occupabilità giovanile, di cui Deliberazione di Giunta Comunale n. 474 del 13 Dicembre 2017, denominato progetto RIUSIAMO VERBANIA con cui l’Amministrazione comunale di Verbania ha inteso dare corso ad una prima azione che favorisca e accompagni l’incontro tra la domanda di nuove attività di innovazione sociale, culturale, turistico-ospitativa, aggregativa e produttiva e offerta di spazi e luoghi abbandonati, dismessi, sottoutilizzati, sfitti, invenduti o incompleti che possano essere utilizzati anche temporaneamente. Il censimento e relativa mappatura dei luoghi e degli edifici dismessi e abbandonati identifica oltre 100 casi tra patrimonio pubblico e soprattutto privato.

ufficio per edifici dismessi

istituzione ufficio preposto al riuso degli spazi dimessi

Pista di atletica e area sportiva a Sant’Anna

Nel 2018 si è realizzato il recupero della pavimentazione sportiva dell’impianto di atletica leggera in via Belgio, con un progetto eseguito dal Comune per un costo totale di 180.000 euro. Con la pista di atletica rifatta e il nuovo spazio comunale, il campo di Rugby, lo skateboard, quest’area è diventata con l’impegnodelle società sportive un punto di riferimento per i giovani che fanno sport, così da poter ospitare meeting a livello regionale e predisporre un calendario degli eventi sportivi in città.

Realizzazione Piano Urbano de Traffico

Approvato nel 2018 uno strumento importante per un programma di interventi finalizzati a mettere in sicurezza i percorsi stradali cercando di dare protezione a ciclisti, pedoni e automobilisti. Un progetto che prevede nove interventi da esaurirsi in tre anni a partire dal 2019 e altri otto nel periodo successivo, per un investimento complessivo di circa 900 mila €.

Il primo intervento è stato avviato a marzo 2019 in zona Sassonia per 180 mila euro per lavori volti a mettere in protezioni i pedoni, nuova viabilità e sensi unici e si propone la soluzione degli altri nodi critici e verso la mobilità lenta. Si tratta degli interventi (attraversamenti pedonali) in Corso Mameli, lungolago di Pallanza, via XX settembre, rotonda di Zoverallo/via Zappelli, via Repubblica.

A questo riguardo si propone la verifica delle condizioni generali di progettazione di una circonvallazione leggera dialogando con Anas.

Piazza Fratelli Bandiera:
riqualificazione

È in fase di appalto il primo lotto del progetto di trasformazione e riqualificazione di piazza Fratelli Bandiera a Intra. Un intervento del costo di circa 7 milioni di euro destinato a cambiare radicalmente il volto della grande piazza, eliminando parte dei posti auto in superficie con uno spazio verde e migliorando i collegamenti fra i quartieri circostanti, creando inoltre un parcheggio sotterraneo con circa 250 stalli.

Iscriviti alla newsletter