l’unione fa la forza

E’ oramai diventata una cattiva abitudine politica individuare il “nemico” buttarlo in pasto ai cittadini, in modo da distrarli dalla mancanza di visione del futuro, dalla mancanza di risposte vere  ad esigenze vere. Il nostro progetto è quello di cercare di dare tante risposte ad esigenze di oggi e proporre tanti obiettivi ad esigenze future.

Tutti coloro che beneficeranno dell’aiuto dell’amministrazione diventeranno una risorsa per la collettività, un serbatoio di energia per la città, impegnati negli Orti Civici e nei Centri di accoglienza diurna per anziani e disabili.

Chi riceverà aiuto dalla amministrazione dovrà trovarsi nella possibilità di offrire qualcosa in cambio (competenze, collaborazioni, Banca del Tempo).

Prendendo esempio da una buona pratica dell’attuale amministrazione ovvero il Baratto Amministrativo

Da avviare

6 azioni da avviare

Azioni


Da avviare
31/12/2019
diritti basilari
poter dormire, poter mangiare, potersi lavare

Tutti hanno diritto a un letto, una doccia e un pasto caldo. Verranno realizzati/sostenuti servizi che possano garantire il soddisfacimento di queste necessità essenziali alle persone in difficoltà.

Pensiamo alla realizzazione/promozione di case-albergo, da affittare a giovani, famiglie e ad anziani, con impegno di mutua assistenza.

31/12/2019
Salvaguardia dei servizi sanitari
Ottimizzazione e No alle privatizzazioni

Uno degli impegni principali dell’amministrazione sarà quello di impedire la privatizzazione  dei serviziper la prevenzione e la cura, cercando di garantire al massimo l’efficienza delle strutture socio-sanitarie

luoghi “in comune”
la contaminazione inizia dai luoghi, contaminazione di proposte, contaminazione di generazioni.

Il Comune da una parte si farà promotore della progettazione partecipata di un luogo (aperto ai giovani e non solo) dove poter gustare e fare musica, incontrarsi, ballare in un contesto sano, garantito dai soggetti partners dell’amministrazione (associazioni, “peer educators”… ), possibilmente fruibile 24H 7/7

Inoltre andranno valorizzati i luoghi già attivi, nonché valutata l’opportunità di riaprire i centri d’incontro sociale, focalizzandoli sul patto intergenerazionale.

 

31/03/2019
Unversità della terza età “al contrario”
quando l'esperienza conta

L’Università della terza età funzionerà anche al contrario: gli anziani potranno diventare docenti, per insegnare mestieri e professioni che stanno scomparendo, per trasmettere  ai giovani la loro esperienza.

Campagna di comunicazione adeguata
per ogni progetto, è necessario informare adeguatamente i cittadini

Questa azione sarà presente in tutti i nostri progetti, la comunicazione è l’elemento che mette in connessione tra loro gli esseri umani, l’elemento che ci permette di migliorare.

Per questi motivi tutti i nostri progetti dovranno prendere in considerazione una comunicazione adeguata, un piano strategico di comunicazione e un relativo piano editoriale, a titolo esemplificativo potremmo riassumere questa attività in:

  • individuazione del/dei target a cui il progetto si riferisce e che ne beneficeranno
  • individuazione dei partner istituzionali o meno che possano migliorare anche la comunicazione del progetto e il raggiungimento del target
  • ascolto degli input che arrivano dalla città
  • creazione di un piano di comunicazione e relativo piano editoriale

il tutto cercando di identificare degli obiettivi che permettano di valutare la bontà o meno del piano di comunicazione adottato, quindi degli obiettivi:

  • Specifici
  • Misurabili
  • Raggiungibili
  • Realistici
  • Calendarizzabili ( entro quando?)
valutazione impatto economico-lavorativo
quale lavoro? quale impatto economico?

Tutti i nostri progetti, dovranno avere una valutazione d’impatto economico e lavorativo. Per ogni progetto dovremo chiederci e trovare le risposte su:

  • quale impatto positivo può avere sulle opportunità lavorative?
  • quale impatto economico avrà sul nostro territorio? ( valutazione costi/benefici)

e quindi andrà redatta una relazione semplice e chiara sempre ai disposizione dei cittadini.

 

Iscriviti alla newsletter