Adesione al progetto SmartRoadSense

SmartRoadSense è un’applicazione mobile (senza alcun costo per la città) che sfrutta gli accelerometri ed il sensore GPS di un comune smartphone per rilevare e classificare le irregolarità nel manto stradale sul quale si sta guidando.

I dati sono raccolti in maniera anonima e vengono trasmessi ad un servizio centralizzato che aggrega i contributi di tutti gli utenti, in modo da calcolare una mappa complessiva e continuamente aggiornata della qualità dell’infrastruttura stradale.

il tutto realizzato dall’università di Urbino. Il nostro comune aderirà, producendo anche un protocollo d’intesa con l’università stessa, al fine di creare un reciproco riconoscimento. E attiveremo un circolo virtuoso per l’utilizzo dell’applicazione da parte di tutte le persone e le realtà che ruotano intorno al comune.

In particolare il progetto potrà poi essere uno strumento di valorizzazione sulle scelte di gestione su :

  • organizzazione piano asfaltature
  • individuazione di criticità ( esempio buche)
  • valutazione complessiva dello stato dell’arte strade del comune ma anche provincia
    • rendendo quindi il comune parte virtuosa nella promozione di adeguamenti da parte della provincia stessa.

Un potenziale effetto secondario benefico di questo strumento è avere dei bigdata utili a improntare uno studio sulle dimensioni dei flussi di traffico

Da avviare

4 azioni da avviare
1 azioni in corso
1 azioni concluse

Azioni


Da avviare
31/05/2019
adesione dei consiglieri di maggioranza a smartroadsense
diamo il buon esempio

In consiglio comunale, si metterà all’ordine del giorno la richiesta a tutti i consiglieri comunali, con particolare raccomandazione a quelli di maggioranza, di scaricare smartroadsense sui propri smartphone personali e d’iniziare ad usarla, per darne visibilità e per dare il buon esempio

Campagna di comunicazione adeguata
per ogni progetto, è necessario informare adeguatamente i cittadini

Questa azione sarà presente in tutti i nostri progetti, la comunicazione è l’elemento che mette in connessione tra loro gli esseri umani, l’elemento che ci permette di migliorare.

Per questi motivi tutti i nostri progetti dovranno prendere in considerazione una comunicazione adeguata, un piano strategico di comunicazione e un relativo piano editoriale, a titolo esemplificativo potremmo riassumere questa attività in:

  • individuazione del/dei target a cui il progetto si riferisce e che ne beneficeranno
  • individuazione dei partner istituzionali o meno che possano migliorare anche la comunicazione del progetto e il raggiungimento del target
  • ascolto degli input che arrivano dalla città
  • creazione di un piano di comunicazione e relativo piano editoriale

il tutto cercando di identificare degli obiettivi che permettano di valutare la bontà o meno del piano di comunicazione adottato, quindi degli obiettivi:

  • Specifici
  • Misurabili
  • Raggiungibili
  • Realistici
  • Calendarizzabili ( entro quando?)
messaggi puntuali per automobilisti, cittadinanza, e turisti
Nel 2019 gli strumenti per migliorare la comunicazione in tempo reale con la cittadinanza esistono! basta usarli.

è necessario immaginare strumenti per inviare messaggi puntuali ai cittadini, agli automobilisti e ai turisti.

in un ottica di smart city i primi strumenti dovrebbero essere:

  • canale whattsapp
  • canale telegram ( e relativa alfabetizzazione )
  • altri canali social ( ad esempio fb dedicato) per allerte etc
  • beacon notifiche su cellulare
  • pannelli digitali.

 

valutazione impatto economico-lavorativo
quale lavoro? quale impatto economico?

Tutti i nostri progetti, dovranno avere una valutazione d’impatto economico e lavorativo. Per ogni progetto dovremo chiederci e trovare le risposte su:

  • quale impatto positivo può avere sulle opportunità lavorative?
  • quale impatto economico avrà sul nostro territorio? ( valutazione costi/benefici)

e quindi andrà redatta una relazione semplice e chiara sempre ai disposizione dei cittadini.

 

In corso
31/10/2019
Tavolo di regia – smartroadsense
individuazione degli "utilizzatori"

mettendo insieme gli stakholder, tutte le realtà di cui il comune è parte attiva ( esempio membro di consorzio) o con cui è partnership , si presenterà il progetto, si chiederà ai partner di  far adottare smartroadsense almeno per tutti i mezzi di trasporto che vengono utilizzati durante il lavoro, a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

  • i vigili urbani
  • conservco
  • vcotrasporti
  • proloco

 

Concluse
30/09/2019
Creazione firma protocollo d’intesa
riconoscimento reciproco

l’amministrazione di verbania e l’università di Urbino, firmeranno un protocollo d’intesa dove l’amministrazione s’impegna promuovere e sostener e l’utilizzo di smartroadsense all’interno della macchina amministrativa, dei partner in cui il comune è parte attiva ( es vcotrasporti, o conservco), da tutti i rappresentanti della maggioranza e stimolando l’uso da parte dei cittadini.

L’Università riconoscerà il comune di verbania come partner istituzionale del progetto, dandone visibilità ma soprattutto rendendosi parte attiva in caso di miglioramenti e/o opportunità per l’amministrazione stessa.

Iscriviti alla newsletter