Propaganda elettorale vs Prova dei fatti

Ci piacerebbe che in un prossimo futuro i candidati a Sindaco si potessero confrontare in contesti “faccia a faccia”, nel dubbio che ciò non si verifichi, proviamo a confrontare le proposte. Nel caso che segue le proposte di Marchionini per la nuova campagna elettorale, comparse in un comunicato di una sua lista civica e pubblicate su VerbaniaMilleventi

in corsivo ciò che leggiamo nel comunicato, in grassetto la nostra posizione sullo stesso tema:

  • Già nei prossimi due anni, con progetti e finanziamenti già approvati da questa Amministrazione, vedremo realizzati la riqualificazione di piazza Fratelli Bandiera a Intra;

Peccato che il progetto di piazza fratelli bandiera sia non solo una sciocchezza che costa 7’700’000€ e che non darà un solo posto auto in più, ma è anche falso che sia un progetto finanziato, infatti è finanziato solo il primo lotto. Noi proponiamo che gli stessi soldi vengano usati per parcheggi in zone più decentrate e per potenziare il collegamento pubblico con navette affinché la città sia più vivibile e accessibile, anche ai turisti.

 

  • il nuovo porto (che con il completamento del teatro il Maggiore e Villa S.Remigio, assieme ai Giardini di Villa Taranto delinea l’orizzonte futuro della città);

Anche in questo caso si tratta di mera propaganda, il nuovo porto è in “alto mare”, Villa Taranto è richiamata nel testo come “specchietto per allodole”, il Maggiore è tema che se non affrontato seriamente definirà il fallimento dei conti pubblici. Crediamo che serva una seria discussione per definire il futuro della città, che consideri non solo il futuro e i costi reali del Maggiore, ma anche il futuro dell’area acetati. Gli slogan di Marchionini che mette titoli su carta definendoli “programmi” hanno già ingannato i verbanesi.

 

  • la nuova spiaggia in zona Tre Ponti, il nuovo parcheggio (e poi la sistemazione di Piazza Adua) a Fondotoce

Su questi punti, ancorché da definire al meglio, ci troviamo d’accordo

 

  • città ancora più curata, pulita e accogliente introduzione della tariffa puntuale per i rifiuti (per pagare solo ciò che si produce),

Giusto, peccato che in 5 anni di amministrazione i risultati sono sotto gli occhi di tutti e bisogna essere credibili per fare certe promesse…

 

  • più qualità urbana con la pavimentazione di piazza Garibaldi a Pallanza e il rifacimento del lungolago di Intra,

Anche su questo punto siamo d’accordo in linea di principio, ma se poi la realizzazione è come quella del lungolago di Pallanza, anche qui c’è carenza di credibilità.

 

  • completamento della ciclabile sul lago da Suna a Intra,

Forse andrebbe prima corretta, ove possibile, la pessima pista ciclabile che passa da fondotoce…..dopodiché certamente il collegamento con intra va completato.

 

  • a Suna un nuovo parcheggio vicino al lungolago e la realizzazione del progetto per Palazzo Cioja,

Ancora una volta titoli su carta e fatti zero. Noi abbiamo già proposto un multipiano in zona ex Lidl per sgravare Suna da un assurdo traffico e lo faremo…

 

  • dal riuso degli spazi una sfida per nuovi posti di lavoro (a partire dall’area Acetati come spazio verde, del benessere, del divertimento),

Ogni spazio di verbania che deve essere progettato, non è possibile che non veda il coinvolgimento della città. Noi diciamo no al masterplan Acetati e benessere , verde e commercio in città devono essere temi centrali e di “progettazione partecipata”

 

  • riqualificazione di spazi per il turismo come l’Ex Eden e la Colonia Motta,

Tema molto pericoloso da lasciare nelle mani di marchionini, ci potremmo trovare in situazioni come villa Rusconi Clerici, dove il comune concede volumi e tendoni senza un reale beneficio pubblico, anzi , con danno da un punto di vista paesaggistico. Eden, colonia Motta , Villa Poss e altri spazi, devono rientrare in una visione più ampia e condivisa e non lasciati alla gestione di persone non qualificate

 

  • realizzazione della fontana danzante sul lago a Pallanza,

?!? vale tutto se uno scrive ste cose senza un costo, un progetto, un obiettivo…

 

  • avvio del nuovo piano regolatore e investimenti sulla mobilità a partire da quella elettrica,

Era ora che dopo 5 anni decidessero di smetterla con le varianti in deroga, ma noi non crediamo che partiranno col nuovo piano regolatore, così come non sono stati in grado di partire col piano parcheggi. Rispetto la mobilità, la cosa più seria è partire da un piano di trasporto pubblico serio a vantaggio di cittadini e pendolari e integrato con un piano parcheggi moderno e all’altezza di una città turistica.

 

  • per lo sport e il tempo libero il progetto per una nuova piscina comunale e la sistemazione Stadio Pedroli.

E qui siamo al ridicolo, quando si propone una nuava piscina (cosa giusta e utile), ma lo si fa dopo una serie di palesi incapacità rispetto la gestione dell’esistente.

 

Ci piacerebbe interloquire di più e meglio con i nostri avversari, speriamo ci siano le occasioni, ma è anche per questo motivo che esiste questa piattaforma, per monitorare e confrontarci alla “Prova dei fatti”

 

 

Iscriviti alla newsletter